Sant’Urbano, regina non convenzionale

Spazi energetici
Spazi energetici

Sant’Urbano ad Apiro … Direi un tempio non convenzionale ,le principali linee energetiche dei metalli, questa volta, non delineano le perimetrazioni murarie, se non gli immancabili nickel e ferro.

Ricostruita nel tempo più volte, non sembra aver inciso questo nell’attuale schema a griglia energetico. Evidente è il non allineamento dei setti con i metalli qui presenti.

fanno eccezione nickel e ferro, che da sempre scandiscono i templi di ogni dove. Si generano forti cariche energetiche e aumento di ioni negativi sia in pianta che nello studio particolare degli alzati.

metalli come palladio, mercurio, zolfo … marcano, a loro modo, la forte presenza in questo posto magico, una sorta di macchina energetica ancora da scoprire … O quasi.

a seguito di qualche piccolo rimaneggiamento improprio, oggi la chiesa rivela delle discrete dismetri e di campo energetico, facilmente misurabili con strumenti e test kinesiologici.

la struttura in sezione è fedele al cambiamento di qualità dell’energia dell’intorno: a quota sotto strada abbiamo energia yin a bassi Bovis …  al cambio dei solai e delle orditure primarie, abbiamo un innalzamento dei Bovis stessi.

ma lo studio è ampio e anche lungo e complesso …

sta di fatto che questa struttura è incredibilmente inserita in modo tridimensionale ( 3D) nel campo energetico del posto … Riuscendo a creare una grande macchina che si approvvigiona di energie e ioni negativi dal luogo … Li usa a dovere per i suoi fedeli … e ha pure una “uscita” di scarico … Il campanile, da dove escono ioni positivi ed energia congesta.

Stiamo ultimando gli studi su questo tempio antichissimo … e pubblicheremo le dispense a breve, utili per le nostre uscite archeo energetiche ed i nostri corsi sulle Energie Sottili …

Sembra ancora una volta che i nostri avi ci stiano dicendo: ” Dovete ancora studiare!;-)”

buona energia a tutti,

mirko strika

Nickel e ferro
Nickel e ferro
Linee energetiche metalli
Linee energetiche metalli
Advertisements

Solstizio invernale a Tuscania

Grazie a chi ha partecipato al seminario, all’amministrazione e agli albergatori di Tuscania … Grazie a quelli che ci seguono nelle conferenze e online … e grazie a quelli che un giorno incontreremo sulla nostra strada.
Allego foto del workshop …

Mirko strika

Programma
Arrivo venerdì sera a Tuscania, sistemazione in albergo, presentazione percorso, quindi cena in centro storico (davanti l’acropoli!)
Sabato mattina ore 8,00 andremo nella chiesa di Santa Maria … Proprio per il solstizio invernale.
Verranno dati i disegni e le notizie circa i punti energetici del tempio, così che ogni persona possa fermarsi nel punto più idoneo a lei. Ricordero’ infatti che le frequenze energetiche sono da punto a punto diverse e ognuna specifica e curativa per specifiche patologie e disturbi. Quindi, edotti di questo, ognuno si posizionerà dove crede meglio.
Spiegheremo e “sentiremo” l’innalzamento delle energie del solstizio … Che dovrebbero salire da poche migliaia di Bovis a qualche milione!!!!!
Faremo anche esercizi con il biotensor, dove tutti potranno provare a sentire le energie del luogo. Staremo quindi a San Pietro e nella favolosa Acropoli …. Proveremo ad usare le pietre idonee ai chakra che vogliamo energizzare.
La sera, ceneremo in centro del favoloso nucleo storico.
Domenica mattina visiteremo la Tomba della Regina, antico luogo di culto Etrusco. Un vano ipogeo che si spinge nei meandri della terra.
Poi partiremo verso Bolsena, il suo centro storico e le fantastiche Catacombe di Santa Cristina, esempio meraviglioso di architettura underground etrusca e dei primi secoli della chiesa.
Ritorno a casa …….

Conferma entro il 5 dicembre …

20131112-174746.jpg

20131112-174752.jpg

20131112-174757.jpg

20131121-210155.jpg

20140112-225952.jpg

20140112-230016.jpg

20140112-230032.jpg

Conferenza … I metalli, le energie sottili. Chiesa del suffragio – Fano

Da sempre l’uomo ha interagito con la madre terra, creando empaticamente sinergie con il pianeta, con il cosmo e con i suoi simili.
Da migliaia di anni un antico sapere ci accompagna nei luoghi dove, forse, più forte e’ la possibilità di scambio energetico.
Questo argomento e’ trattato dalla Geografia Sacra, regno di Energie Sottili e Vive, come direbbe W. Reich.
Nei luoghi più energetici della terra, troviamo templi megalitici, antiche chiese o luoghi di potere …

L’energia e’ vibrazione, frequenza, elettromagnetismo, così l’eros dell’uomo e il suo pensiero …
Oggi scienziati come Masaru Emoto ci evidenziano il magnifico potere che il pensiero, i suoni, le parole hanno. Questi creano e fermentano enormi energie sottili, come analizzate nelle molecole d’acqua dello scienziato giapponese.
H. Jenny ci fa comprendere come una vibrazione possa trasformare addirittura la materia e con essa interagire, grazie ai suoi studi di cimatica (studio del rapporto suono, vibrazione e forma).

Rimando a questi link per vedere direttamente dei video molto esplicativi …

http://www.youtube.com/watch?v=KurHB_fu_wE. Cimatica

http://www.youtube.com/watch?v=2FRH1j2mV8E. M. Emoto

Nei luoghi dove sorgono antichi templi, chiese e luoghi di culto, posizionati su linee energetiche della terra, possiamo imparare a riconoscere e a riconnetterci con la nostra dimensione energetico-spirituale.
Attraverso Modelli radioestesici, kinesiologici e di palming ( Tecniche Enegetiche Vibrazionali), possiamo riconoscere l’energia della terra, dei luoghi del vivere e la NOSTRA Energia …
Meridiani, chakra, luoghi, ambienti tutti, per poter rielaborare e gestire le energie congeste o a noi più congeniali.

Conferenza aperta al pubblico, 8 novembre 2013, Chiesa Confraternita del Suffragio – Fano PU

Mirko strika e Stefano Buzzai

20131008-183759.jpg

Dove corre l’energia

Siamo nella magica Santa Fiora, sotto l’Amiata …
Qui troviamo le sorgenti del fiume sacro dell’antica Etruria, il Fiora.
L’Amiata e’ un antico vulcano addormentato che da migliaia e migliaia di secoli bolle in “pentola” calde acque nel suo ventre. Famose le aree termali come Abbadia San Salvatore, Bagni San Filippo …
Santa Fiora, nella vecchia Peschiera, e’ depositaria della sorgente del Fiora … Proprio vicino a questa antichissima piscina, di costruzione Templare, sorge una strana chiesetta, probabilmente sopra le vestigia di un vecchio tempio pagano.
La chiesetta romanica ha nel basamento del suo pavimento uno zampillo della sorgente di questo fiume che si riconnette poi alla Peschiera stessa.
Tutta l’area ha una grande energia tellurica e misura migliaia di gradi Bovis.
Da sempre l’acqua e’ veicolo di energia e informazioni …
Passando attraverso nodi stella ( nichel e ferro assieme) diventa proprio una enorme amplificazione di segnale elettromagnetico … Rigenerante e curativo.
Basti pensare le mirabili scoperte dello scienziato Masaru Emoto, qui anticipato di quasi mille anni!

Buona energia a tutti

20130804-121147.jpg